L'associazione

AmicoMedico

AMICOMEDICO nasce da Medici  supportati da un team multidisciplinare (Specialisti in Medicina legale e delle assicurazioni, Avvocati ed esperti  Agenti Assicurativi), per i Medici e rappresenta gli Esercenti la Professione Sanitaria. Oggi alla luce delle riforme che si susseguono in materia di Responsabilità Civile Professionale, i  Medici ed il personale sanitario, sempre più spesso si trovano a dover andare alla ricerca delle migliori garanzie per tutelare la professione ed il proprio Patrimonio.

 

AMICOMEDICO forte della sua esperienza, ha acquisito una maggiore forza contrattuale nei confronti delle  compagnie assicurative. L’attività di consulenza come noto fornisce un supporto tecnico sia ai singoli professionisti, sia alle Aziende ospedaliere, consentendo a queste ultime, inoltre, di interfacciarsi in maniera mirata, oltre  che con i soggetti esterni (cittadini, avvocati, magistrati, assicuratori), anche con le figure professionali interne all’organizzazione stessa, contribuendo così alla gestione del rischio clinico. Infatti una adeguata informazione/formazione del personale sanitario, consente di ridurre numero e costi dei sinistri e, conseguentemente, conduce ad un contenimento della spesa della copertura assicurativa (peraltro sempre più frequentemente limitata a quelle strutture che  garantiscono una tutela interna di controllo e monitoraggio dei sinistri). È, d’altra parte, noto il forte senso di insicurezza percepito dai cittadini in ambito sanitario, il quale rappresenta uno degli elementi che ha condizionato una intolleranza nei confronti dell’errore sanitario, con conseguente incremento delle richieste di risarcimento.

 

A fronte di ciò si è particolarmente convinti che l’esigenza della adeguata “informazione” risulti una priorità non solo del paziente, ma anche di chi in concreto se ne prende cura, e che frequentemente si sente condizionato nelle sue scelte diagnostiche e terapeutiche più dal timore di incorrere in “guai” giudiziari, che dal perseguire ciò che “scienza e coscienza” gli consiglierebbero.

Parimenti non trascurabile si ritiene sia la necessità di una aggiornata ed approfondita informazione anche degli “addetti ai lavori” non sanitari (avvocati, assicuratori, …), riguardo a temi  che necessariamente richiedono approfondimenti e aggiornamenti continui.