LEGGE LORENZIN: IL DECRETO

 Il testo del Decreto Lorenzin

La ministra della Salute Beatrice Lorenzin  ha firmato il decreto che istituisce gli albi delle 17 professioni sanitarie, fino ad oggi regolamentate e non ordinate, che entreranno a far parte dell’Ordine dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. Tali albi si aggiungono a quelli già preesistenti dei Tecnici sanitari di radiologia medica e degli Assistenti sanitari.

Si tratta del primo decreto attuativo della legge n. 3 del 2018, meglio conosciuta come la legge che ha riformato il sistema ordinistico delle professioni sanitarie in Italia.

«Si completa in tal modo il quadro normativo per tutte le 22 professioni sanitarie – spiega il ministero – ognuna delle quali avrà un Ordine di riferimento. Un traguardo, atteso da dodici anni, che rappresenta un altro tassello di riforma per tutto il sistema sanitario nell’ottica di una sempre maggiore valorizzazione del ruolo delle professioni sanitarie e, contestualmente, di una migliore tutela del diritto alla salute dei cittadini».

Per garantire che la nuova cornice normativa fosse non solo condivisa ma anche rispondente alle esigenze dei professionisti sanitari interessati, il testo del decreto è stato definito anche con il contributo del Presidente dei Tecnici sanitari di radiologia medica e del Presidente del Coordinamento nazionale delle associazioni delle professioni sanitarie (Conaps), e a seguito di una lettura condivisa con le Associazioni maggiormente rappresentative delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.

Potranno così finalmente muovere i primi passi i tre nuovi ordini professionali creati dalla legge Lorenzin: Infermieri, Ostetriche e super-Ordine multialbo, ovvero la Federazione nazionale Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. Il decreto attuativo appena firmato istituisce gli albi, indica chi dovrà implementarli e fornisce gli elementi temporali da rispettare per arrivare, entro il marzo del 2021, all’elezione del primo Comitato centrale della nuova Federazione nazionale.

Nel Dm, all’art. 5, si specifica che fino alla piena funzionalità degli albi delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione sono garantite le attuali rappresentatività e operatività dei Tecnici sanitari di radiologia medica in seno ai neocostituiti ordini e relativa federazione nazionale, dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione. I presidenti dei nuovi ordini potranno avvalersi per 18 mesi del supporto tecnico amministrativo da uno a cinque rappresentanti per ogni regione e per ciascuna professione sanitaria designati dalle associazioni maggiormente rappresentative. I Consigli direttivi dei nuovi ordini, su proposta dei rappresentati delle associazioni provvederanno all’iscrizione dei professionisti nei relativi albi. Si avvia così il processo propedeutico alla costituzione dei singoli Albi in seno all’Ordine «Multi Albo», si definiscono il ruolo e le funzioni essenziali delle Associazioni maggiormente rappresentative e si completa la fase transitoria di costituzione e istituzione degli Albi.

Inoltre per Infermieri e Ostetriche vi sarà la trasformazione da Albi ad Ordini.  Intanto le professioni del Multi Albo, proprio nei giorni scorsi hanno costituito un apposito gruppo paritetico, composto da Tecnici di Radiologia e 7 rappresentanti delle altre 18 Professioni del CONAPS, per dare supporto nella applicazione della legge.

I nuovi albi
I nuovi albi delle professioni sanitarie istituiti presso gli Ordini dei Tecnici sanitari di radiologia medica e delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione:

a) Albo della professione sanitaria di Tecnico sanitario di laboratorio biomedico;
b) Albo della professione sanitaria di Tecnico audiometrista;
c) Albo della professione sanitaria di Tecnico audioprotesista;
d) Albo della professione sanitaria di Tecnico ortopedico;
e) Albo della professione sanitaria di Dietista;
f) Albo della professione sanitaria di Tecnico di neurofisiopatologia;
g) Albo della professione sanitaria di Tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
h) Albo della professione sanitaria di Igienista dentale;
i) Albo della professione sanitaria di Fisioterapista;
j) Albo della professione sanitaria di Logopedista;
k) Albo della professione sanitaria di Podologo;
l) Albo della professione sanitaria di Ortottista e assistente di oftalmologia;
m) Albo della professione sanitaria di Terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
n) Albo della professione sanitaria di Tecnico della riabilitazione psichiatrica;
o) Albo della professione sanitaria di Terapista occupazionale;
p) Albo della professione sanitaria di Educatore professionale
q) Albo della professione sanitaria di Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro.